famu17

Giornata Nazionale delle #famigliealmuseo – Domenica, 8 ottobre 2017

Posted on Posted in Castello di Aglié, Castello di Racconigi, Castello di Serralunga, Palazzo Carignano, Polo Museale, Villa della Regina

Domenica 8 ottobre è la Giornata Nazionale delle #famigliealmuseo.

Tema di quest’anno La cultura abbatte i muri. In tanti musei italiani visite guidate, laboratori e piacevoli attività attendono i bambini e le loro famiglie. Come sempre saranno i simpatici Mati e Dada ad accompagnare i visitatori.  

Logo MD 2017 hd
Anche il Polo museale del Piemonte vi aspetta.

PalazzoCarignano

 

A Palazzo Carignano alle ore 16.00: La cultura abbatte i muri… dell’incomunicabilità, una storia – racconto della vita di Emanuele Filiberto di Savoia Carignano, principe nato sordo (e quindi muto), cresciuto quasi privo dell’amore della mamma che visse come una vergogna la disabilità del figlio.
Il racconto è lo spunto per approfondire insieme ai piccoli visitatori le difficoltà comunicative che possono nascere nel trovarsi a confronto con chi parla una lingua diversa dalla propria. La cultura che “abbatte il muro” dell’incomunicabilità – quindi – è sia la cultura dello studiare un’altra lingua così da capire l’”altro”, che l’essere tutti uguali in un museo dove – senza bisogno di parlare – si comprende comunque il “bello dell’arte”.
Verranno mostrate ai piccoli visitatori delle schede con alcune parole tradotte in più lingue compresa quella dei segni.
A fine racconto il “gioco dei mimi” coinvolgerà tutta la famiglia permettendo in un certo qual modo di vivere l’esperienza dell’usare “un’altra lingua”. Le famiglie, in squadre, dovranno nel minor tempo possibile mimare e indovinare titoli di film o racconti per bambini.

L’attività gratuita avrà durata di un’ora. Il gruppo non può superare le 25 persone (accompagnatori compresi), si consiglia pertanto la prenotazione.

Ingresso adulti 5,00 €, bambini gratuito.
Informazioni e prenotazioni: tel. 0115641791, e-mail pm-pie.palazzocarignano@beniculturali.it

 

Villa

A Villa della Regina alle ore 14.30: i bambini e le loro famiglie verranno coinvolti in un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta di un luogo ricco di storie di principi, principesse, re e regine e – come in una favola – saranno raccontati loro gli aneddoti e le storie dei personaggi che ne scrissero la storia.
Con l’aiuto della mappa scopriranno come questo luogo si è arricchito nei secoli accogliendo culture e tradizioni diverse, provenienti da paesi del lontano oriente e del vicino occidente. Sarà un’opportunità per conoscere come le diversità e gli scambi culturali abbiano avuto in passato ed abbiano ancora oggi un ruolo fondamentale e siano una inesauribile fonte di ricchezza per gli uomini.
Al termine della visita si svolgerà nei giardini una caccia al tesoro a squadre il cui obiettivo sarà trovare le opere e i luoghi in cui verranno nascosti i testimoni. Ogni testimone ritrovato fornirà l’indizio che permetterà di passare alla tappa successiva.

L’attività è gratuita ed avrà durata di 2 ore circa. Il gruppo non può superare i 20 bambini, pertanto è necessaria la prenotazione.
Ingresso adulti 5,00 €, bambini gratuito.
Informazioni e prenotazioni: tel. 0118194484, e-mail pm-pie.villadellaregina@beniculturali.it

 

Aglie

Al Castello di Aglié due visite dedicate alle ore 11.00 e alle ore 15.00: il castello, con le sue innumerevoli opere d’arte, è contenitore di storie che arrivano da lontano. I personaggi che restano fermi nei dipinti, le statue che sembrano così bianche e fredde per un giorno si animeranno e condivideranno con noi i loro racconti, gli dei dell’antichità, gli uccelli colorati, i samurai e le geishe…tutti raccontano una storia intrigante, ricca di fascino.
Alla fine della visita i bambini potranno disegnare e colorare, dando vita nelle loro opere agli aspetti o ai personaggi che più li hanno colpiti.

L’attività è gratuita. Il gruppo non può superare le 25 persone (accompagnatori compresi), si consiglia pertanto la prenotazione.

Ingresso adulti 4,00 €, bambini gratuito.
Informazioni e prenotazioni: tel. 0124330102, e-mail pm-pie.aglie@beniculturali.it

 

Racconigi

Al Castello di Racconigi dalle ore 15.30 alle 18.00: Alla scoperta del Castello!
La cultura “abbatte” i muri del Castello di Racconigi e lascia la possibilità ai bimbi di imparare divertendosi! Troppo spesso infatti il museo è vissuto dai visitatori più piccoli come un luogo noioso: non toccare! Non correre! Non parlare ad alta voce! Segui il gruppo!
Il museo può e deve essere anche un luogo dove trascorrere un pomeriggio divertendosi ed, in occasione delle #famigliealmuseo, il Castello di Racconigi lascia i bambini, accompagnati dai loro genitori, liberi di muoversi liberamente tra le sale del castello in una divertente caccia al tesoro!
Ad ogni tappa i partecipanti dovranno misurarsi con delle prove di abilità, che metteranno in gioco tutta la famiglia e che, una volta superate, permetteranno di conoscere aneddoti e curiosità legate alla storia del castello e dei personaggi che lo hanno abitato nei secoli. Solo chi supererà tutte le prove scoprirà dove si nasconde il tesoro del Castello!

L’attività è gratuita. A tutti i bambini (accompagnati dagli adulti) verranno consegnate le buste contenenti il materiale necessario per la loro caccia al tesoro.

Ingresso adulti 5,00 €, bambini gratuito.
Informazioni: tel. 017284595, e-mail pm-pie.racconigi@beniculturali.it

 

Serralunga

Al Castello di Serralunga d’Alba, con orario 10.30-13.30 e 14.30-18.30, viene offerta a tutte la famiglie l’opportunità di partecipare a visite guidate dove sarà sottolineato come la cultura possa abbattere i muri.
Il castello, eretto dai potenti signori Falletti tra il 1340 e il 1357, venne edificato a scopo difensivo e di controllo delle pertinenze agricole del territorio. E’ un castello slanciato, raffinato ma anche difensivo, che è stato per secoli il punto di riferimento per il territorio circostante.
Durante le consuete visite guidate le guide descriveranno l’antico sistema difensivo del castello (muri costruiti per difesa e protezione) e la storia affascinante dei suoi saloni interni sottolineando anche l’acquisizione da parte dello stato italiano nel 1949. L’allora presidente della Repubblica Italiana, Luigi Einaudi, grazie ad un atto lungimirante si interessò affinché fosse comprato dallo Stato trasformandolo da bene privato per renderlo così finalmente aperto e accessibile a tutti.
I muri costruiti anticamente per chiusura e difesa oggi si aprono ai tanti visitatori italiani e stranieri che vengono nelle Langhe a scoprire le bellezze di colline divenute patrimonio Unesco dal 2014.
A fine visita le famiglie con i bambini verranno invitati ad “abbattere” fisicamente un muro in un locale apposito del castello per simboleggiare che oggi la cultura aiuta a superare tutte quelle divisioni culturali e sociali presenti nella nostra società e a lasciare un messaggio di unione su una parete a ricordo della loro visita. La frase più bella verrà pubblicata sui canali social del castello.

L’attività è gratuita. Il gruppo non può superare le 25 persone (accompagnatori compresi), si consiglia pertanto la prenotazione.

Ingresso adulti 6,00 €, bambini gratuito.
Informazioni e prenotazioni: Barolo & Castles Foundation, tel. 0173613358, e-mail info@castellodiserralunga.it


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail