PoloMuseale

Eventi della settimana, dal 12 al 15 luglio 2018

Posted on Posted in Abbazia di Vezzolano, Castello di Aglié, Castello di Racconigi, Castello di Serralunga, Palazzo Carignano, Polo Museale, Villa della Regina

 

Serralunga

Al Castello di Serralunga, giovedì 12 luglio alle 18.30 tornano le visite de Il castello segreto, originali tours del maniero in ambienti di norma non inseriti nel tradizionale percorso turistico, ma ricchi di storia e mistero. 

Una piccola avventura da vivere in uno dei castelli più affascinanti del territorio, da molti considerato tra gli esempi meglio conservati di edificio nobiliare trecentesco del Piemonte. Un maniero così “verticale” che, una volta in cima alla sua vetta, sembra di toccare il cielo con un dito, mentre il panorama che si para di fronte è qualcosa di inesauribile, dalle colline patrimonio Unesco fino all’arco alpino. Per l’occasione, ogni visitatore sarà dotato di un caschetto, per calarsi ancora meglio nei panni degli esploratori.

Costo: 14 euro; biglietti ridotti a 11 euro per ragazzi tra 18 e 25 anni e 8 euro per i ragazzi da 12 a 18 anni e per i possessori dell’Abbonamento Torino Musei Piemonte.

Informazioni e prenotazioni (obbligatorie – massimo 18 persone e ragazzi sopra i 12 anni):
info@castellodiserralunga.it oppure chiamando i numeri del castello 0173.613358 o 0173 386697

 

Inoltre questa settimana alcune delle nostre sedi vi propongono aperture serali straordinarie:

PalazzoCarignano

A Palazzo Carignano , sabato 14 luglio, apertura straordinaria fino alle ore 21.00 (ultimo ingresso alle 20.00)

Nelle meravigliose sale dorate dell’Appartamento dei Principi di Palazzo Carignano le visite guidate saranno accompagnate dai personaggi in costumi settecenteschi dell’Associazione Historia Subalpina che rievocheranno le suggestive atmosfere delle feste di corte.

L’attività sarà ripetuta sabato 21 luglio.

Informazioni e prenotazioni: tel. 0115641791, e-mail pm-pie.palazzocarignano@beniculturali.it 

locandina-valorizzazione-mod

 

Racconigi

Al Castello di Racconigi, sabato 14 luglio, apertura straordinaria fino alle ore 22.00 (ultimo ingresso alle 21.00)

Alle ore 18.00  nel Salone d’Ercole, nell’ambito della Rassegna Concertistica Kalendamaya, Veronica Kuijken al violino e Marie Kuijken al fortepiano eseguiranno Le sonate di W. A. Mozart.

Il concerto è gratuito previo pagamento del biglietto d’ingresso al Castello.

hr1

Fino al 29 luglio è possibile, inoltre, visitare la mostra Plastiche visioni in bucchero dello scultore Michelangelo Tallone, che crea le proprie opere applicando una tecnica già in uso nella civiltà etrusca.

L’esposizione è curata da Cinzia Tesio, testi critici di Cinzia Tesio e Mauro Comba.

Nelle sale espositive del Castello saranno esposti 35 lavori che intendono valorizzare la conquistata terza dimensione della scultura, il realismo, la maggiore capacità fruitiva per un’opera “fisica”, reale, che si impone al tatto, a giochi di luce e prospettive non riprodotte ma vere, nate dalla fatica del suo creatore. La parola chiave per leggere queste opere è “simbolo”: Tallone, infatti, non rappresenta figure, ma simboli in forma di figure.
La tecnica è antica ma lo stile è personalissimo: questo perché la materia appare nettamente sottomessa alla forma, caratterizzata da una forza a tratti primitiva che la spinge verso immagini definite, inequivocabili, in cui il dato naturale è chiarissimo, evidente, tanto evidente che rimanda immediatamente al valore simbolico.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 017284005; e-mail  racconigi.prenotazioni@beniculturali.it

 

Vezzolano

All’Abbazia di Vezzolano, sabato 14 luglio, apertura serale straordinaria a partire dalle 20.00.

Alle 21.00 secondo appuntamento con il    Festival “Anima Vagans”,  musica, parole e azioni sceniche nei luoghi dell’anima.

Si tratta di concerti realizzati come percorsi itineranti ed evocativi tra suoni e pensieri medievali in cui l’abbazia, con le sue ricchezze iconografiche e architettoniche, diventa l’impianto scenografico con i suoi spazi interni ed esterni, che diventeranno cassa di risonanza per suggestioni evocative di temi prevalentemente Medioevo-Rinascimentali.
L’iniziativa è promossa dall’Associazione InCollina, in accordo con il Polo Museale. La direzione artistica della manifestazione è affidata al Piccolo Teatro d’Arte in collaborazione con AIKEM Choir e l’Associazione Coro Abbazia della Novalesa, che firmano gli appuntamenti del cartellone.
Il Festival ha ricevuto il Marchio dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018 e intende costituire un primo esperimento di una proposta artistica che, a partire dal prossimo anno, vorrebbe coinvolgere gli 11 Comuni che con InCollina hanno firmato a maggio un protocollo d’intesa volto alla valorizzazione delle numerose chiese romaniche del territorio.

Il concerto  di sabato 14 luglio dal titolo Contrasti tr’Amore e Morte  è a cura del Piccolo Teatro d’Arte e sarà eseguito dal complesso strumentale e vocale La Ghironda con coordinamento e regia di Claudio Ottavi Fabbrianesi.
Testi: Cecco Angiolieri, Ciullo d’Alcamo, Jacopone da Todi, Anonimi italiani
Musiche: Laudario di Cortona, Carmina Burana, Landino

La performance, a cavallo tra Teatro e Musica, si avvale del rigoglioso repertorio giullaresco, facendo man bassa dei coloriti contrasti amorosi di Ciullo d’Alcamo e Cecco Angiolieri e della lirica stilnovista, senza però tralasciare i canti processionari, le laude e le sacre rappresentazioni. Il tentativo è quello di comporre tale antologia in un quadro coerente e unitario, in grado di riproporre il contesto sociale e culturale in cui ebbe origine la percezione popolare delle figure del culto cristiano.

Gli altri appuntamenti sono previsti il 21 luglio sempre alle 21.00 e venerdì 27 luglio, quando al termine del concerto (ore 22.30 circa) inizierà  l’osservazione dell’eclissi lunare.

 

Aglie

Al Castello di Agliéun ricco fine settimana:

sabato 14 luglio, apertura straordinaria fino alle ore 22.30 (ultimo ingresso alle 21.30) per consentire la visita del Castello in occasione dell’evento Calici fra le stelle organizzato dal Comune di Aglié.

Informazioni e prenotazioni: tel. 0124330102; e-mail pm-pie.aglie@beniculturali.it

hr1

domenica 15 luglio vi aspetta OH CHE BEL CASTELLO:

La Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani in collaborazione con il Polo Museale del Piemonte,  nell’ambito delle attività di Palchi Reali, il cartellone degli spettacoli che si tengono quest’estate nei giardini e nelle Residenze Reali del Piemonte,  propone un tuffo nella storia e nella magnificenza dell’aristocrazia piemontese.

Alle ore 15 gli attori Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci, con la partecipazione di Francesca Riva, attraverso le splendide e raffinate Sale del Castello Ducale, narrano le storie dei protagonisti della vita che vi si svolgeva, invitando il pubblico a prendervi parte ora come spettatore, ora come interprete.

Alle ore 17  la Compagnia Arkè Danza con le coreografie di Matilde De Marchi darà vita al Gran Ballo Finale nel quale saranno coinvolti tutti gli spettatori per rivivere la magia della danza e del ballo in costume, riportando in vita le giornate e le atmosfere dei tempi in cui, tra le sale e i corridoi del palazzo, duchi e duchesse si intrattenevano con dame e gentiluomini.

Ohchebelcastello_Aglie_Granballo

L’iniziativa verrà replicata nelle prossime domeniche 22 e 29 luglio.

Informazioni e prenotazioni: tel. 0124330102; e-mail pm-pie.aglie@beniculturali.it

 

Villa

Villa della Regina, sabato 14 luglio alle ore 15.00, visita dedicata agli Ebanisti a corte

Si tratta di un percorso dedicato all’arte dell’intaglio ligneo nel Settecento che si soffermerà sugli artisti piemontesi Pietro Piffetti, Pietro Massa e Giuseppe Maria Bonzanigo.
Il percorso si articola tra alcune sale dell’appartamento del Re e della Regina del primo piano nobile, rievocando e descrivendo le tecniche ebaniste adottate dai migliori artigiani di corte, per tutto il Settecento e inizio Ottocento. Il pubblico avrà modo di conoscere tre dei maggiori ebanisti piemontesi.
Pietro Piffetti, nominato da Carlo Emanuele III primo ebanista del regno, realizzò per lo stesso Re la preziosa libreria, un insieme armonico di rare essenze lignee ed intarsi, che fu trasferita nel 1876 al palazzo del Quirinale per volere del Re Vittorio Emanuele II. Oggi nella Villa si possono ammirare i preziosi “taburetti” settecenteschi impreziositi con inserti in madreperla, da poco restaurati e ricollocati nel medesimo Gabinetto della Biblioteca dell’Appartamento del Re.
Pietro Massa, abile artigiano autore delle preziose boiseries dei “Gabinetti alla China” degli appartamenti reali, nelle quali riuscì a rendere splendidamente il raffinato ed elegante gusto occidentale per l’oriente. Un insieme decorativo di straordinaria abilità dove seppe creare un’illusoria metamorfosi di materiali ed elementi e un’armonia tra personaggi e soggetti paesaggistici.
Giuseppe Maria Bonzanigo, maestro dell’intaglio in miniatura, con le sue ventole scolpite in legno di tiglio, conclude il viaggio all’insegna di quest’arte.

Informazioni e prenotazioni: tel. +39 0118194484; e-mail pm-pie.villadellaregina@beniculturali.it


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail