PoloMuseale

Eventi del fine settimana, 23 e 24 novembre 2019

Posted on Posted in Castello di Racconigi, Forte di Gavi, Villa della Regina

Villa

A Villa della Regina , sabato 23 novembre alle 11.00 tornano i Reali Sensi, l’iniziativa nata dalla collaborazione con l’Associazione Turismo Torino e Provincia.

Per il senso dell’olfatto gli educatori museali della Villa propongono una speciale visita guidata dal titolo:
Profumi di memoria
Un percorso nelle sale settecentesche della residenza alla ricerca di profumi perduti, di odori rievocativi, piacevoli e sgradevoli, guidati dal più enigmatico dei nostri sensi, nell’intento di raccontare la storia di Villa della Regina, ma anche di evocare impressioni e suggestioni dei giardini, delle sale auliche, delle cucine.
Il visitatore metterà in gioco il suo odorato per riconoscere i piacevoli profumi naturali e gli odori sgradevoli legati alla storia di una residenza dedicata al loisir.

Per informazioni: tel. 0118194484, e-mail pm-pie.villadellaregina@beniculturali.it

 

Racconigi

Al Castello di Racconigisabato 23 novembre apertura straordinaria dalle 19.00 alle 22.00 con visita guidata speciale in cui al normale percorso si aggiunge la possibilità di ammirare il nuovo allestimento del fregio palagiano.

Il trionfo ritrovato

Concepito nel 1839 per Carlo Alberto di Savoia Carignano, re di Sardegna, il fregio è frutto della progettazione grafica di Pelagio Palagi, artista poliedrico e regista dei principali cantieri di rinnovamento delle residenze sabaude in epoca carlo-albertina, e della sapienza tecnica di Giuseppe Gaggini, scultore e professore all’Accademia di Belle Arti di Torino, che nel 1845 traduce i disegni palagiani in un monumentale altorilievo in gesso. Il progetto prevedeva la messa in opera delle lastre sulle pareti della sala del biliardo del Castello di Racconigi, per una lunghezza di 34 metri. Per ragioni non note l’alloggiamento previsto dal progetto palagiano tuttavia non venne attuato. Nel Novecento, a seguito di vari spostamenti, si persero addirittura le tracce del manufatto.
Nel giugno del 2012, nel corso di un sopralluogo effettuato nei locali della Margaria – il complesso neogotico sito al fondo del parco reale – viene rinvenuto un altorilievo in gesso suddiviso in oltre 300 frammenti. Le indagini mirate alla sua contestualizzazione portano a identificarlo con il perduto fregio palagiano modellato da Gaggini.
L’importanza dell’opera e il suo pessimo stato di conservazione hanno imposto di procedere senza indugio a un intervento di restauro: dopo un cantiere pilota avviato nel 2013 dal Centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”, nel 2015 l’intero rilievo è stato sottoposto a una complessa operazione conservativa, sostenuta dall’Associazione Amici del Real Castello di Racconigi con il contributo delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Torino e Cassa di Risparmio di Cuneo.
L’iniziativa di valorizzazione propone ora una selezione delle 34 lastre restaurate che compongono il fregio in un allestimento innovativo al piano terreno della residenza.

Per informazioni: tel. 0172 84005

 

Gavi

 

Al Forte di Gavi , a causa della dichiarazione di allerta rossa per le condizioni meteorologiche avverse, l’apertura straordinaria prevista per domenica 24 novembre viene rinviata a domenica 15 dicembre.

 

 


Condividi su:
FacebooktwitterpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail